link alla home

Area riservata alle societą di servizi collegate

Per ogni esigenza le societą di servizi collegate possono contattarci all'indirizzo e-mail fisco@caaffabi.it





I servizi offerti da CAAF FABI srl

Modello 730

Il 730 è un modello semplificato di dichiarazione dei redditi.

I requisiti riguardano sia le tipologie di soggetti che possono presentare il modello 730, sia le tipologie di reddito da dichiarare. 

Requisito essenziale resta, comunque, la presenza di un sostituto d'imposta nei mesi di luglio-agosto: i conguagli fiscali avvengono direttamente in busta paga/pensione, senza la necessità di attendere i rimborsi da parte dell'Agenzia delle Entrate (in questo caso spesso sono necessari alcuni anni di attesa) e senza dover provvedere a versare le imposte a titolo di saldo/acconto tramite deleghe di pagamento F24.

Chi può utilizzare il modello 730?

Il 730 può essere presentato dai lavoratori dipendenti, dai pensionati, dai percettori di indennità sostitutive di reddito di lavoro dipendente, dai soci di alcune tipologie di cooperative, dai sacerdoti, dai giudici costituzionali e dai titolari di cariche pubbliche elettive, dai soggetti impegnati in lavori socialmente utili, dal personale della scuola con contratto a tempo determinato (se il contratto dura almeno da settembre a luglio), dai titolari di rapporti di collaborazione coordinata e continuativa, dai produttori agricoli esonerati dalla presentazione dei modelli 770-IVA-IRAP.

Che redditi si possono dichiarare con il modello 730?

Il modello 730 può essere utilizzato per dichiarare i seguenti redditi (posseduti nell'anno d'imposta di riferimento): di lavoro dipendente e/o assimilati, fondiari (terreni e fabbricati), di capitale, di lavoro autonomo non soggetti ad IVA, alcuni redditi diversi e/o assoggettabili a tassazione separata.

Sostituto d'imposta

I soggetti che presentano il modello 730 devono comunicare a CAAF FABI i dati del loro sostituto d'imposta (mese di luglio e/o agosto): infatti i rimborsi/debiti derivanti dal modello 730 sono restituiti/trattenuti direttamente dal sostituto d’imposta con la retribuzione di luglio (o, in caso di pensione, a partire dal mese di agosto). Sarà CAAF FABI a comunicare gli importi a credito/debito ai sostituti d'imposta, senza alcun ulteriore adempimento a carico del contribuente.

Perchè presentare il modello 730?

Il modello 730 è molto semplice da compilare, infatti prevede la sola indicazione dei redditi posseduti, degli oneri deducibili/detraibili, gli eventuali crediti d'imposta, acconti o eccedenze. Non è necessario effettuare alcun calcolo (a differenza del modello Unico): sarà CAAF FABI a provvedere a riguardo ed a restituire le risultanze della dichiarazione dei redditi.

CAAF FABI, in ottemperanza agli obblighi di legge, deve verificare la conformità dei dati esposti nella dichiarazione (c.d. "Visto di Conformità"). Questo obbligo si esplicita nel controllo della documentazione esibita dai contribuenti: le ritenute fiscali derivanti dalle certificazioni dei Sostituti (es: CUD), scontrini/fatture/quietanze ed altri documenti richiesti dalla normativa fiscale comprovanti gli oneri, ricevute dei versamenti d'imposta versati direttamente dal contribuente (es: modello F24). Questo porta ad un duplice vantaggio per il contribuente: minore possibilità di errore e minori controlli da parte dell'Amministrazione Finanziaria.

Per ogni ulteriore informazione e per ogni dettaglio sul servizio di compilazione del modello 730 contattateci.

 

Modello UNICO PF

Il modello di dichiarazione dei redditi UNICO PF, a differenza del mod. 730, è un modello più complesso e può essere utilizzato da tutti i contribuenti e per tutte le tipologie di reddito. In alcuni casi la presentazione del modello Unico non è un alternativa al modello 730, bensì un obbligo: ad esempio se si devono dichiarare investimenti all'estero e per presentare la dichiarazione dei redditi per contribuenti deceduti.

Il risultato a credito potrà essere chiesto a rimborso (lo stesso avviene, da parte dell'Amministrazione Finanziaria, entro qualche anno) oppure utilizzato in compensazione (per il pagamento di altre imposte con F24 o per essere riportato nelle successive dichiarazioni). Nel caso di debito d'imposta, a titolo di acconto o saldo, il contribuente dovrà provvedere ai pagamenti autonomamente tramite il modello di versamento unificato F24.

Alcune delle società convenzionate con CAAF FABI forniscono assistenza nella compilazione del modello UNICO PF. CAAF FABI riveste il solo ruolo di intermediario, inviando telematicamente il modello UNICO PF all'Amministrazione Finanziaria e rilasciando al contribuente la ricevuta telematica a conferma dell'invio del modello.

Verifica se la tua sede CAAF FABI di riferimento gestisce modelli UNICO PF e richiedi ulteriori informazioni e dettagli sul servizio.

 

Modello ISE/ISEE/ISEEU

Per la richiesta di prestazioni assistenziali legate al reddito o di servizi di pubblica utilità è prevista la valutazione della situazione economica del richiedente, con riferimento al suo nucleo familiare: a tal fine sono calcolati due indici: l'ISE (indicatore della situazione economica) e l'ISEE (indicatore della situazione economica equivalente).

Per ottenere il calcolo dell'ISE e dell'ISEE è necessario presentare una dichiarazione denominata Dichiarazione Sostitutiva Unica, DSU, che contiene informazioni sui redditi e sul patrimonio (posseduto al 31 dicembre dell'anno precedente quello della presentazione) del nucleo familiare di riferimento: l'ISE è determinato dalla somma dei redditi e del venti per cento del patrimonio, l'ISEE scaturisce invece dal rapporto tra l'ISE e il parametro desunto dalla scala di equivalenza.

La DSU ha validità annuale e può essere presentata in qualunque momento dell'anno, ma, se non contiene i dati sulla situazione reddituale relativa all'anno solare precedente quello della presentazione, l'Ente erogatore ha facoltà di richiedere una dichiarazione aggiornata. La DSU, nel periodo di validità, può essere utilizzata da parte di ogni componente del nucleo per l'accesso alle prestazioni sociali agevolate (NB: il nucleo di riferimento ai fini Isee non sempre coincide con quello anagrafico).

Il cittadino presenta la DSU direttamente a CAAF FABI, mentre (in via generale) la domanda per ottenere le prestazioni sociali agevolate deve essere presentata direttamente all'Ente erogatore. La prestazione di CAAF FABI è totalmente gratuita per il cittadino che la richiede.

Esempio di prestazioni erogate sulla base dell'ISEE:

Ulteriori informazioni su Ise/Isee sono disponibili sul sito Inps dedicato, dove sono disponibili copia del modello e le istruzioni per la compilazione ed una funzione per la simulazione del calcolo ISEE.

L'ISEEU è un indicatore richiesto dalla maggiorparte degli Atenei Universitari (che possono anche prevedere alcune modifiche alla normativa Iseeu nazionale, ad esempio requisiti più o meno restrittivi nel calcolo dei redditi/patrimoni del nucleo).

La normativa ISEEU prevede che il reddito ed il patrimonio dei fratelli e delle sorelle dello studente (se appartenenti al suo nucleo familiare) concorrano nella misura del 50%, inoltre vengono calcolati anche i redditi e patrimoni posseduti all'estero.

Ai fini Iseeu lo studente può formare nucleo a se' stante (dunque non integrato con quello della famiglia d'origine) solo se ricorrono contemporanteamente due requisiti: residenza esterna all'unità abitativa della famiglia di origine da almeno due anni rispetto alla data di presentazione della domanda (in alloggio non di proprietà di un suo membro) e possesso di redditi da lavoro dipendente o assimilati, da almeno due anni, non inferiori a 6.500 euro. Nel caso in cui questi requisiti non siano rispettati lo studente dovrà sempre indicare anche i redditi e patrimoni del nucleo d'origine, che è considerato sostenere l'onere di mantenimento (normalmente si tratta del nucleo dei genitori).

Verifica se la tua sede CAAF FABI di riferimento gestisce modelli Ise/Isee e richiedi ulteriori informazioni e dettagli sul servizio.

 

Modello RED

Il RED è un modello per comunicare a Inps, Inpdap e/o Ipost alcuni dati reddituali che influiscono sulla prestazione previdenziale o assistenziale, al fine di consentire a questi enti di verificare se la prestazione debba essere ricalcolata.
In linea generale, il modello RED viene inviato a determinate categorie di pensionati, ad esempio quelli con pensioni integrate al minimo, con maggiorazione/assegno sociale, con trattamento di famiglia.

Il pensionato che riceve la lettera dell'ente deve consegnarla presso una delle sedi territoriali di CAAF FABI, che assisterà gratuitamente il cittadino e verificherà quali dati vanno comunicati. Al termine della predisposizione della modulistica necessaria il CAAF provvederà a stampare ed a consegnare al pensionato il modello RED, trasmettendolo poi in via telematica ad Inps.

Verifica se la tua sede CAAF FABI di riferimento gestisce modelli Red e richiedi ulteriori informazioni e dettagli sul servizio.

 

Modello DETR (detrazioni)

La legge finanziaria 2008 prevede che ogni anno debba essere presentata la dichiarazione per il diritto alle detrazioni d'imposta agli enti previdenziali (per pensione, per prestazione a sostegno del reddito, per redditi da lavoro se si è dipendenti di un ente) o alle aziende (per reddito da lavoro o reddito assimilato a lavoro dipendente).

Per ottenere le detrazioni, il reddito complessivo annuo del familiare a carico non deve superare 2.840,51 euro. Il reddito può comprendere retribuzioni corrisposte da Enti e Organismi Internazionali, Rappresentanze Diplomatiche e Consolari e Missioni, nonché quelle corrisposte dalla Santa Sede, dagli Enti gestiti direttamente da essa e dagli Enti Centrali della Chiesa Cattolica. Fanno parte del reddito anche quello da lavoro dipendente prestato nelle zone di frontiera e in altri Paesi limitrofi in via continuativa.

Se nel corso dell'anno il familiare a carico supera il limite di reddito si perde il diritto alla detrazione per l'intero periodo d'imposta.

CAAF FABI ha stipulato convenzioni con i maggiori enti pensionistici (Inps, Inpdap, Ipost) e fornisce gratuitamente ai pensionati il servizio, inviando tali comunicazioni in via telematica. 

Verifica se la tua sede CAAF FABI di riferimento gestisce modelli DETR e richiedi ulteriori informazioni e dettagli sul servizio.

 

Altri servizi

Ulteriori specifici servizi potranno essere forniti dalle nostre sedi locali; ad esempio calcolo IMU, successioni, cartelle esattoriali, ...

Contatta la tua sede CAAF FABI di riferimento.